MATTEO CONZ

SOCIO

Matteo Conz si è laureato in giurisprudenza, con il massimo dei voti e la lode, nell'Università degli Studi di Padova, discutendo una tesi  dal titolo: “Il ripudio della guerra nell'art. 11 della Costituzione. Teoria e prassi”.

Ha conseguito il Dottorato di ricerca presso la Scuola di dottorato in Giurisprudenza istituita nell'Università degli Studi di Padova, con tesi in diritto costituzionale, vincitrice del premio Ettore Gallo 2011, dal titolo: “Il principio di sovranità nella giurisprudenza costituzionale. Premesse teoriche e risvolti applicativi”.

 

E' iscritto all'Albo degli avvocati dal 2007 e, dal medesimo anno, è iscritto agli elenchi dei difensori d'ufficio. 

E', inoltre, abilitato al patrocinio di fronte alla giurisdizioni superiori.

 

E' iscritto alle liste dei difensori ammessi al  patrocinio a spese dello Stato in materia penale

 

E' stato cultore della materia in Istituzioni di diritto pubblico e in Diritto costituzionale regionale nella Facoltà di Giurisprudenza dell'Università degli Studi di Padova.
E' stato Professore a contratto di Istituzioni di diritto pubblico nell'Università degli Studi di Padova – Facoltà di Lettere e Filosofia, dall'anno accademico 2010/2011 all'anno accademico 2019/2020.

E' stato componente della Segreteria organizzativa della Scuola di cultura costituzionale istituita nell'Università degli Studi di Padova.

E' componente del Comitato di gestione  della Scuola Territoriale Franco Antonelli per l'esercizio dell'attività di difesa nel processo penale, istituita presso la Camera penale di Padova.

E' autore delle seguenti pubblicazioni:

Brevi riflessioni sulla disciplina transitoria della legge ex Cirielli. Prescrizione del reato, retroattività della disciplina più favorevole e art. 25, comma 2, Cost., in Costituzionalismo.it, n. 2 del 2006 ( www.costituzionalismo.it).
Note a margine della vicenda Dal Molin. La cooperazione internazionale in materia militare ed i suoi limiti, in Costituzionalismo.it, n.2 del 2007 (www.costituzionalismo.it).
Il principio di sovranità nella sentenza n. 365 del 2007. “Argomenti” vecchi e nuovi nei rapporti fra lo Stato e la Regione, in Il diritto della Regione, n. 5 - 6 del 2006, 2008, 183 ss.
La forma di governo nello “Statuto d'autonomia della Regione Lombardia”: prime riflessioni, i n M. MALO (a cura di), Lo Statuto della Regione Lombardia: prima note, in Osservatorio sulle fonti, n. 2 del 2008 (www.osservatoriosullefonti.it).
La forma di governo nel nuovo Statuto della regione Veneto, in M. Malo (a cura di), Veneto, l'autonomia statutaria, Giappichelli, 2012.
Riflessioni sulla disciplina attuativa della forma di governo regionale veneta, in M. Malo e P. Santinello (a cura di), Veneto. Voci per un dizionario giuridico, Giappichelli, 2015. 

Osservazioni in tema di incompatibilita, patteggiamento e giusto processo. Nota a Cass. Pen., Sezioni unite, n. 36847 del 2014, in Processo penale e giustizia, fascicolo 1/2015. 

Ha collaborato all'aggiornamento del Codice penale annotato con la giurisprudenza, curando l'Appendice delle leggi speciali, Dike Giuridica Editore, Edizioni 2014, 2015, 2016, 2017.


E' stato relatore nell'ambito della Scuola di cultura costituzionale istituita nell'Università degli Studi di Padova, con una relazione dal titolo "Lo straniero come persona" (2011/2012).
Ha tenuto, nell'ambito del corso di Istituzioni di diritto pubblico (Dipartimento di Scienze Politiche, Giuridiche e Studi Internazionali – Prof.ssa Cinzia Colaluca), un seminario dal titolo “L’influenza dell’ordinamento internazionale sull’ordinamento interno. Il principio costituzionale del giusto processo” (a.a. 2015/2016).
E' stato relatore, nella Scuola di Alta Formazione delle Tre Venezie (SAF), in tre conferenze dal titolo “Il processo penale fallimentare ovvero il curatore fallimentare nel processo penale” (anno 2018, presso l'ODCEC di Verona, Padova e Udine)).

Ha svolto attività di formazione nel settore giuridico, tenendo corsi online accreditati dal CNF.

NAZARENO STIVANELLO

SOCIO

Nazareno Stivanello si è laureato in giurisprudenza, con il massimo dei voti, nell'Università degli Studi di Ferrara, discutendo una tesi  dal titolo: “Open Source e Pubblica Amministrazione”.

 

E' iscritto all'Albo degli avvocati dal 2007 e, dal medesimo anno, è iscritto agli elenchi dei difensori d'ufficio. 

 

E' iscritto alle liste dei difensori ammessi al  patrocinio a spese dello Stato in materia penale.

Ha frequentato la Scuola di Notariato del Comitato Triveneto.

Ha partecipato con profitto al XI° Corso Nazionale di Formazione Specialistica dell Avvocato Penalista, organizzato dall'Unione delle Camere Penali Italiane.


Ha frequentato il IV° corso di qualificazione dell'avvocato penalista Luigi Stochino, organizzato dall'Unione delle Camere Penali del Veneto.

Ha svolto attività di formazione nel settore giuridico, tenendo corsi online accreditati dal CNF.

Recentemente è stato relatore nell'ambito di incontri formativi dedicati al tema del Cyberbullismo, trattando specificamente gli aspetti giuridici del fenomeno.

CHIARA PERISSINOTTO

Praticante Abilitato

Chiara Perissinotto si è laureata con il massimo dei voti nell'Università degli Studi di Padova, discutendo una tesi dal titolo "Il ruolo delle ONG europee nella cooperazione allo sviluppo in materia di salute. Profili di diritto internazionale".

Ha trascorso un periodo di formazione in Spagna, presso l'Universidad de derecho de Valladolid.

Ha terminato il periodo di tirocinio forense, nel corso del quale si è prevalentemente dedicata allo studio e alla pratica del diritto penale, con particolare attenzione ai risvolti penalistici dell'attività di impresa, anche sui versanti tributari e ambientali.

Conosce la lingua inglese e spagnola.

DANIELA PISU

Praticante Abilitato

Daniela Pisu si è laureata nell'Università degli Studi di Padova, discutendo una tesi dal titolo "La distruzione del patrimonio culturale come crimine internazionale". 

Ha trascorso un periodo di formazione in Germania, presso la Julius-Maximilians-Universität di Würzburg.

Ha terminato il periodo di tirocinio forense, nel corso del quale si è prevalentemente dedicata allo studio e alla pratica del diritto penale, con particolare attenzione ai risvolti penalistici dell'attività di impresa, dell'azione della pubblica amministrazione e dell'attività medico-sanitaria.  

Conosce la lingua inglese e tedesca.

DIANA KELOUGUEROU

Segreteria

Conseguito il diploma superiore, Diana Keloguerou ha lavorato per 4 anni a Londra, con mansioni di carattere contabile e amministrativo.

Conosce l'inglese, il russo e lo spagnolo.

© 2020 Studio Legale Conz Stivanello | All Rights Reserved | P.IVA: 04630780288